venerdì, dicembre 14, 2018

Vendere la tua casa può essere uno dei momenti più emozionanti della tua vita ma prima che tu sia troppo entusiasta di vedere il cartello “Venduto” sul tuo prato, è bene valutare gli errori comuni di quando si vende un immobile.

Per ottenere il massimo dalla vendita della tua casa, abbiamo identificato 5 errori da evitare per non accumulare stress, perdere tempo e soprattutto denaro.

Ecco i 5 errori più comuni di quando si vende una casa.

Errore n. 1: Prezzo di vendita sbagliato

Quali sono i parametri da considerare per la determinazione del giusto prezzo?

Senza dubbio hanno un’importanza notevole la metratura commerciale e il valore degli immobili a mq. nella zona dov’è posto l’immobile.

Ma ciò non basta, bisogna anche comparare quello che offre il mercato rispetto alla stessa tipologia di immobile.

Le conseguenze derivanti da un’errata valutazione posso essere 2:

  • se hai applicato un prezzo troppo basso la casa sarà svenduta;
  • se il prezzo è troppo alto il rischio è quello di non riuscire proprio a vendere la casa che non potrà competere con le altre favorendone addirittura la vendita.

La soluzione? Certamente e ovviamente è quella di affidarsi a professionisti preparati ed esperti del settore e del mercato.

Oltra alla corretta valutazione dell’immobile, l’agente immobiliare ti supporterà nella preparazione di tutti i documenti in regola:

  • Atto di compravendita
  • Misura catastale e relative planimetrie
  • Conformità catastali ed urbanistiche
  • Attestato di Prestazione Energetica obbligatoria dal 2013
  • Eventuale altri documenti come successione ereditaria e testamento, atto di mutuo oltre che incartamenti secondari (eventuale ispezione ipotecaria o decreti del tribunale)

Controllare che tutta la documentazione sia in ordine è un’azione essenziale per evitare problemi burocratici che potrebbero rallentare la trattativa di compravendita o addirittura annullare la compravendita.

Errore n. 2: Consegnare le chiavi dell’immobile prima del rogito

Un grave errore che più essere commesso è senza dubbio quello di consegnare le chiavi dell’immobile al potenziale acquirente prima del rogito notarile senza assicurarsi alcuna tutela su eventuali problemi. È altamente consigliato di prevedere scritture che presumano solo uso e non la cessione del possesso.

Consegnate le chiavi prima del rogito notarile senza incassare il saldo prezzo della casa, potrebbe essere una serio errore che potrebbe portare a gravi complicazioni nel riuscire ad averle indietro.

Errore n. 3: Sottovalutare la presentazione della casa

Molti venditori sottovalutano erroneamente l’importanza della presentazione della casa.

Al giorno d’oggi l’immagine è un elemento essenziale in qualsiasi vendita e questo vale anche per gli immobili.

Una casa curata, pulita, luminosa, rispetto ad un ambiente trascurato, saranno elementi aggiuntivi per convincere un acquirente interessato che si tratta della scelta giusta. Togliere tutto ciò che è vecchio e non serve. Ripulire e rinfrescare tutti gli ambienti per dare un tocco di nuovo che certamente agevolerà la vendita.

I soldi spesi per migliorare la casa, permetteranno di recuperarli tutti riducendo i tempi di vendita.

Errore n. 4: Non effettuare riparazioni

La maggior parte delle case, soprattutto con qualche anno alle spalle, hanno bisogno di manutenzione e riparazioni. Gli acquirenti non vogliono acquistare i problemi di qualcun’altro.

Se il tuo tetto ha bisogno di qualche tegola o se il rubinetto della cucina perde, sarà certamente necessario dover provvedere. Se ci sono piccoli problemi da sistemare è consigliabile sistemarli prima di mettere la tua casa sul mercato. Dare la priorità soprattutto a problemi visibili all’acquirente in fase di visita dell’immobile.

Nei primi secondi in cui farai vedere la tua casa, il potenziale acquirente si farà una idea ben precisa di come è tenuta e se possa andare bene alle sue esigenze.

Errore n. 5: Non curare l’annuncio pubblicitario

Come già scritto, la cura dell’immagine è fondamentale per la vendita della tua casa.

Un annuncio scritto in un italiano corretto, con un titolo accattivante e una descrizione curata e dettagliata nei minimi particolari, può essere il primo azione per fare una buona impressione al potenziale acquirente.

È essenziale evidenziare le caratteristiche peculiari dell’immobile in vendita, esaltando la vicinanza a servizi importanti e a mezzi di trasporto. Bisogna sapere esattamente cosa si vuole vendere e comunicarlo nel modo giusto.

Anche le immagini scelte devono essere convincenti e attirare l’attenzione: un bel giardino dove possano giocare i bambini o correre i cani, la presenza di un camino antico oppure un ampio terrazzo abitabile dove cenare l’estate e fare indimenticabili feste con parenti e amici.

Una volta che hai messo la tua casa sul mercato, dovrai dimostrare la massima cooperazione con il tuo agente con l’obiettivo di accogliere quanti più acquirenti possibile, anche se il loro tempismo è scomodo.

Quando si ha intenzione di vendere la propria casa, analizzando prima i 5 errori, la decisione di assumere un agente immobiliare per aiutarti con la definizione del giusto prezzo, il controllo di tutti i documenti necessari, la messa in scena, la preparazione dell’annuncio pubblicitario e soprattutto la negoziazione è certamente il primo importante passo.

La compravendita di una casa è una decisione seria per chiunque e non deve comportare irritazione e frustrazione.

Evita i 5 errori più comuni di quando si vende una casa che abbiamo elencato in questo articolo… La tua vendita sarà più veloce e facile di quanto avresti mai immaginato.

Cerchi un’agenzia immobiliare seria e competente che ti possa aiutare nella vendita della tua casa? Edilproposte è qui per te! Contattaci al numero 02/99051345, un professionista esperto sarà a tua disposizione per qualsiasi informazioni.

 

Tags: