mercoledì, agosto 15, 2018

A Mombello, frazione di Limbiate, ridiede una magnifica dimora: Villa Pusterla conosciuta anche come Villa Crivelli.

Se vivete a Limbiate o nei paesi limitrofi, probabilmente il vostro sguardo si è rivolto più volte verso questa antica residenza. Ma conoscete la sua storia? Sapere a quando risiede la sua costruzione?

Ebbene, vi trovate di fronte a una delle maggiori testimonianze dell’architettura lombarda del Settecento…

Le sue origini sono molto antiche e si spingono fino all’alto medioevo come risulterebbe da studi e ricerche svolte dall’ingegner Quarantini per conto della famiglia Crivelli.

A metà del 500, la dimora, proprietà di Giacomo Antonio Carcano, fu lasciata in eredità ai nipoti facenti parte della famiglia Arconati, figli della sorella Elena.

Nel 1718, la Villa fu venduta dagli Arconati al conte Giuseppe Angelo Crivelli, che la trasformò in un importante crocevia politico e provvide ad una ulteriore sistemazione del palazzo e dei giardini di Mombello.

L’attuale costruzione è stata realizzata dall’architetto Francesco Croce su incarico del già citato conte Crivelli e sembrerebbe risalire al 1754.

Nel 1797 Napoleone Bonaparte vi insediò il suo quartier generale. Proprio qui che prese la decisione di creare la Repubblica Cisalpina come testimoniato da varie studi svolti.

Vi risiedevano Maria Letizia, la madre di Napoleone, e le tre sorelle Carolina, Elisa e Paolina. Il 14 giugno del 1797, Paolina Bonaparte si sposò con il generale Leclerc presso l’oratorio dei Crivelli.

La dimora è rimasta in totale stato di abbandono fino a quando, nel 1863, il comune di Milano la acquistò destinandola a manicomio fino all’entrata in vigore, nel 1978, della Legge Basaglia. Il comune apportò alla villa drastiche modifiche.

Oggi Villa Pusterla è sede dell’Istituto Tecnico Agrario Statale Luigi Castiglioni.

Il quesito che certamente viene chiedersi è se gli studenti si rendano conto dell’importanza storica dell’immobile dove hanno la fortuna di studiare tutti i giorni e se si sono mail fermati ad osservare le sue bellezze architettoniche…

Sfogliando in rete, abbiamo trovato questo interessante video nel quale Michael Bolognini, presidente del Geographical Research Association, e William Facchinetti Kerdudo di Turismo Insolito, accompagnano la troupe di Lombardia Ritrovata di RAI 3 alla scoperta della storia di Villa Crivelli Pusterla.

Tra le opere ipogee più interessanti si possono ricordare quelle idrauliche destinate alla presa delle acque di falda, ovvero i pozzi, nonché i sistemi di smaltimento delle acque meteoriche e la grande ghiacciaia.

La villa è un vero e proprio labirinto di sotterranei e conserva interessanti testimonianze di opere ipogee:

 

 

Vi consigliamo la visione anche di un altro video:

 

 

L’associazione speleo archeologica Teses, ha prodotto un interessante documentario filmato che mostra i sotterranei del complesso dell’ex ospedale per malattie psichiatriche di Mombello di Limbiate.

Noi della redazione del Blog di Arena Giuseppe, facente capo a Edilproposte Franchising Immobiliare che ha sede proprio a Limbiate, continueremo a proporre una serie di interessanti articoli di residenze antiche del territorio, patrimonio storico e architettonico che deve essere protetto e custodito con cura.

Tags: ,